Recensione Le figlie del dragone di William Andrews – Neri Pozza

 

Era dolore e terrore e umiliazione e vergogna tutto insieme. Volevo morire. Provai a resistere, ma quando lo feci lui mi rise in faccia. Era un uomo forte. Io ero solo una ragazza. E lui era il colonnello dell’esercito giapponese. 

2392531F-B03B-47D1-A831-509CA93EFD7D
“Le figlie del dragone” di William Andrews è il primo libro della serie “The Dragon”  pubblicato in Italia da Neri Pozza che ringrazio per la copia stampa. 
Il libro narra le vicende di Anna Carlson, un’americana di origine coreana che dopo la morte della madre adottiva, decide di andare in Corea per conoscere le sue origini. 
Qui scopre che sua madre è morta di parto nel darla  alla luce, ma in compenso conosce sua nonna Jae-Hee che in un lungo pomeriggio le racconta la drammatica storia della sua vita e le affida un oggetto prezioso: un pettine a forma di drago con due teste. 
Da giovanissima Jae-Hee è stata costretta insieme a sua sorella Soo-Hee a diventare donne  di conforto ovvero schiave sessuali ad uso e consumo dei soldati giapponesi che avevano occupato la Corea. 
Le prime cento pagine sono state difficilissime da leggere perché l’autore descrivendoci l’esperienza delle sorelle nel campo di prigionia non ci risparmia nulla: lo schifo, il dolore, il trauma, la paura, l’incubo, la crudeltà. 
Sono pagine intrise di sofferenza e sapere che sono ispirate a fatti realmente accaduti mi ha fatto stare molto male. 
Continua a leggere “Recensione Le figlie del dragone di William Andrews – Neri Pozza”

Niente donne perfette, per favore di Jane Austen – L’Orma Editore

Non scrivo per elfi noiosi così privi d’ingegno.

CDAD56F6-46F4-4CFF-9677-8025F442D152
“Niente donne perfette, per favore” è una raccolta di lettere di profonda superficialità di Jane Austen pubblicate da L’Orma Editore nella bellissima collana “I pacchetti” dove la sovracoperta diventa una busta pronta per essere affrancata e spedita! 
Trovo particolarmente preziosa questa raccolta di lettere, le poche che sono sopravvissute e sono giunte  fino a noi, visto che la maggior parte sono state distrutte da sua sorella Cassandra con lo scopo di proteggere la rispettabilità di sua sorella Jane. 
Le lettere pubblicate da L’Orma Editore erano rivolte a Cassandra e alle sue nipoti preferite: Anna e Fanny. 
Anna è la nipote con le aspirazioni letterarie e le lettere che Jane le ha indirizzato sono piene di preziosi consigli letterari su come migliorarsi nella scrittura. 
A Fanny invece ha rivolto consigli in ambito sentimentale suggerendo alla nipote di seguire il proprio cuore. 
Ciò’ che contraddistingue la raccolta epistolare è lo spirito arguto di Jane, la sua visione del mondo così brillante ed intelligente. Ne emerge il ritratto di una donna spiritosa, ma anche pungente. 
Da queste poche righe è evidente anche il suo “amore-odio” per Walter Scott e per il romanzo storico in generale come emerge in una curiosa lettera a James Stainer Clarke, il bibliotecario del Principe Reggente a cui  aveva dedicato il romanzo “Emma”. 
Continua a leggere “Niente donne perfette, per favore di Jane Austen – L’Orma Editore”

Recensione Ognuno accanto alla sua notte di Lia Levi – Edizioni E/O

<<Cosa aspettate ancora per dare l’allarme?>>. Graziano sta cercando con tutte le forze di mantenere il tono pacato che si era ripromesso. Non ci riesce, forse anche perché suo padre non si è degnato di rispondergli.
<<Bisogna avvertire la gente. E’ ora di andarsene>>

IMG_5332

Per la Giornata della Memoria che si celebra il 27 gennaio quest’anno avevo voglia di leggere un libro ambientato nella mia città, Roma, e la mia scelta è ricaduta su “Ognuno accanto alla sua notte” di Lia Levi.
Pubblicato da Edizioni E/O, il libro è ambientato nella zona del Portico d’Ottavia, il cosiddetto Ghetto ebraico, una zona a me particolarmente cara…
Il libro è ambientato nel periodo delle Leggi razziali e il racconto corale di Lia Levi ci ricorda che dietro queste atroci pagine di storia dell’umanità ci sono le persone con le loro storie d’amore come quella di Giulio e di Lucilla sposati senza figli o quella dei fidanzati Colomba e Ferruccio il cui amore è impossibile perché lei è ebrea e lui è figlio di un gerarca fascista, oppure quella di Graziano che all’epoca era un adolescente, un giovane ebreo con idee innovative in conflitto con suo padre così attaccato alle “vecchie” tradizioni ebraiche.
E’ la prima volta che leggo un libro di Lia Levi e sono rimasta completamente conquistata dalla sua capacità di raccontare in maniera così lucida, coinvolgente e commovente. La sua è una narrazione arricchita anche da un’accurata ricostruzione storica.
Continua a leggere “Recensione Ognuno accanto alla sua notte di Lia Levi – Edizioni E/O”

Recensione Holmes & Watson. L’enciclopedia di Guerra e Solito – Rogas Edizioni

Holmes non era un detective privato, come altri colleghi, ma l’unico Consulting Detective, la corte d’appello dei casi disperati: a lui ricorreva non solo la polizia, ma anche gli altri detective quando avevano un problema insolubile.

IMG_5187

Qual’è la differenza tra Sherlockiani e Holmesiani?
E’ vero che la battuta “Elementare, Watson!” non è mai stata pronunciata da Sherlock Holmes?
A queste e a molte altre domande troverete una risposta nel libro che tutti gli amanti di Sherlock Holmes stavano aspettando ovvero “Holmes & Watson. L’enciclopedia” scritto a quattro mani da Stefano Guerra ed Enrico Solito e pubblicato nella bellissima collana “Darcy” da Rogas Edizioni che ringrazio per la copia omaggio.
Ovviamente trattandosi di un’enciclopedia, questo libro piuttosto che letto dall’inizio alla fine, va consultato di volta in volta, mentre si legge un romanzo o un racconto di Sherlock Holmes, ma anche a supporto della lettura di un apocrifo.
Lo stesso Enrico Solito è uno scrittore di numerosi apocrifi dedicati ad Holmes che voglio recuperare al più presto!
La prima particolarità di questa enciclopedia emerge anche dal titolo: essa è dedicata non solo a Sherlock Holmes, ma anche da Watson!

Continua a leggere “Recensione Holmes & Watson. L’enciclopedia di Guerra e Solito – Rogas Edizioni”

Recensione Maigret e l’uomo solitario di Georges Simenon – Adelphi

Maigret taceva. Sembrava che fotografasse con lo sguardo ogni oggetto, ogni minimo dettaglio della stanza.

IMG_5279

Ho scelto di leggere “Maigret e l’uomo solitario” di Georges Simenon per “Il club dei delitti”, la challenge dedicata al Giallo in collaborazione con Federica Politi.
Questo libro mi sembrava perfetto per la tappa di gennaio il cui tema è stato “Leggere un libro con protagonista un detective francese”.
E chi meglio di Maigret, il detective per eccellenza?
Fra il 1931 e il 1972 Simenon ha pubblicato 75 romanzi e 28 racconti dedicati alle inchieste di Maigret.
La prima edizione di “Maigret e l’uomo solitario” è uscita il 07 febbraio 1971 ed è uno degli ultimi romanzi con protagonista il celeberrimo detective francese, è il terzultimo per la precisione.
Quindi è evidente che mi sono trovata di fronte a un’opera della “Maturità” di Simenon e il mio primo approccio a lui e al suo investigatore non poteva essere dei migliori!
Di questo libro ho amato TUTTO, ogni singola riga, ogni aspetto! Non c’è una sbavatura, è tutto perfetto!
Siamo a Parigi negli Anni Sessanta, è agosto, fa molto caldo e la città è deserta ad eccezione dei turisti.
A rendere ancora più bollente l’atmosfera è il ritrovamento di un barbone freddato di notte da colpi di arma da fuoco nel suo tugurio ovvero un’abitazione fatiscente e pericolante, piena di ciarpame, nel quartiere delle Halles poco distante dal più famoso e signorile Montmartre.
Chi potrebbe mai volere la morte di un anziano clochard che non dava confidenza a nessuno? Continua a leggere “Recensione Maigret e l’uomo solitario di Georges Simenon – Adelphi”

Recensione Il Duca e io di Julia Quinn- Mondadori

L’umorismo di una canaglia è perfido per definizione.

BD0F9F19-1B8D-4B63-8B01-7CA1747D130A
“Il Duca e io” di Julia Quinn edito in Italia da Mondadori, è il primo libro della serie Regency dei Bridgerton pubblicato per la prima volta tanti anni fa e tornato di nuovo in auge in questi giorni grazie alla fortunata Serie Tv di Netflix.
Quella di oggi è la recensione del libro, che ho trovato qualitativamente superiore rispetto alla simpaticissima Serie Tv della quale vi parlerò meglio in un altro momento.
Ambientato a Londra nel 1813, il libro narra le vicende di Simon Arthur Henry Fitzranulph Basset, Duca di Hastings nonché scapolo tra i più ambiti d’Inghilterra!
La Stagione è iniziata e tra serate danzanti e passeggiate nei parchi è partito anche il “mercato matrimoniale” dove madri agguerritissime cercano di far combinare alle proprie figlie il miglior matrimonio d’interesse che sia possibile realizzare.
Il Duca di Hastings che d’ora in poi chiameremo confidenzialmente Simon, non ha nessuna intenzione di convolare a nozze, ma la sua strada si incrocerà durante una festa con quella di Daphne Bridgerton, fanciulla incantevole nonché sorella del suo migliore amico Anthony.
Anthony dal canto suo in qualità di primo figlio maschio di madre vedova deve fare le veci del defunto padre e sistemare la sorella nel migliore dei modi e conoscendo la fama di libertino impenitente di Simon cercherà di ostacolare fin da subito la loro unione anche se fittizia. Continua a leggere “Recensione Il Duca e io di Julia Quinn- Mondadori”

Recensione Natale a Graystone Manor di Romina Angelici – Literary Romance

Alex, ti rendi conto cosa mi stai chiedendo?
Irrompere nel pieno delle feste di Natale a casa dei tuoi futuri suoceri, come due pazzi invocando il tradimento?

IMG_5076

“Natale a Graystone Manor” di Romina Angelici è il secondo libro della serie Regency dedicato ad Alexandra Gray, sequel de “La debuttante dell’Essex” (la mia recensione QUI). Entrambi i libri sono pubblicati da Literary Romance che ringrazio per la copia omaggio.
E’ stato bello tornare a Graystone Manor e incontrare di nuovo la protagonista, Alexandra Gray che è alle prese con i preparativi di Natale. Tutta la tenuta è in fermento e sua madre Violet ci tiene che tutto sia perfetto per quello che sembra essere un Natale davvero speciale!
Sua figlia Alex si è fidanzata con Frank che è un ottimo partito e sua cognata Celandine è convolata a nozze con Lord Clerke. 
Celandine è la zia preferita di Alex che non vede l’ora di riabbracciarla dopo il lungo periodo di separazione dovuto alla luna di miele.

La parte più divertente era comunque poter discutere con zia Celandine dell’eroina di qualche nuovo romanzo, scambiarsi opinioni e decidere insieme se al suo posto avrebbe avuto il coraggio di rifiutare una certa proposta o ribellarsi a una certa imposizione.

Continua a leggere “Recensione Natale a Graystone Manor di Romina Angelici – Literary Romance”

Vardø. Dopo la tempesta di Kiran Millwood Hargrave – Neri Pozza

<<Tu non sei una strega>>
<<Cosa sono non ha importanza, conta solo cosa credono che sia>>

IMG_2440 2

Uno dei libri che mi ha tenuto compagnia durante le vacanze di Natale è stato “Vardø. Dopo la tempesta” di Kiran Millwood Hargrave pubblicato in Italia da Neri Pozza che ringrazio per la copia omaggio.
“Vardø. Dopo la tempestaè la storia crudele e dolorosa di quaranta pescatori che alla vigilia di Natale vengono inghiottiti dal mare e non faranno più ritorno a casa.
Le donne, dopo lo choc iniziale di avere perso per sempre, mariti, figli e fratelli, cercarono di riorganizzare la propria esistenza, ma non sarebbe stata una cosa facile.
Infatti Vardø è una piccola isola nella Norvegia nord orientale, in capo al mondo. Nell’estremo nord la vita non era semplice e i primi nemici da fronteggiare erano il grande freddo e l’isolamento geografico. Inoltre siamo nel 1617 e i mezzi a disposizione erano davvero scarsi. Le donne di Vardø non si dettero per vinte e rimboccandosi le mani cercarono di andare avanti. L’equilibrio faticosamente raggiunto venne prima incrinato dall’arrivo di un pastore della Chiesa Luterana e poi spazzato via dalla venuta del sovrintendente Absalom Cornet e di sua moglie Ursa.
Absalom Cornet era uno scozzese famoso per la caccia alle streghe e per i suoi metodi “infallibili” nello stanarle… E’ stato inviato lì dal re norvegese Cristiano IV, luterano integralista che intendeva rafforzare la propria chiesa e il suo potere sulla popolazione librandosi dell’influenza sàmi ne territori settentrionali della Norvegia. Continua a leggere “Vardø. Dopo la tempesta di Kiran Millwood Hargrave – Neri Pozza”

Recensione Il mistero della pittrice ribelle di Chiara Montani – Garzanti

È successo qualcosa quando avete lavorato a quegli affreschi. Qualcosa di grave. Non ho idea di cosa si tratti, come non so se la vicenda possa avere a che fare con quanto è accaduto in questi giorni. 

1AA8BE9E-AAD8-4359-84CD-DF413FC16B51
Esce oggi in libreria “Il mistero della pittrice ribelle”, esordio di Chiara Montani pubblicato da Garzanti che ringrazio per la copia omaggio. 
Il libro possiede tutti i requisiti per essere la mia lettura ideale! 
Si tratta infatti di un thriller storico ambientato nel mondo dell’arte nella Firenze del Rinascimento. 
Il pittore Piero della Francesca mentre sta dipingendo il suo famoso capolavoro “La flagellazione di Cristo” si ritrova a indossare le vesti di detective insieme a Lavinia, giovane aspirante pittrice. 
Domenico, lo zio di Lavinia nonché maestro d’arte di Piero della Francesca, si ritrova implicato in una serie di omicidi che insanguinano una Firenze già dilaniata dall’instabilità politica e da lotte di potere nelle quali spicca Cosimo de Medici e l’ombra di un personaggio dall’identità sconosciuta che si fa chiamare “Imperatore”. 
Chi è costui e chi vuole condurre alla rovina Domenico e Piero della Francesca? 
La storia è molto coinvolgente e piena di misteri, arricchita da tanti riferimenti al mondo dell’arte utilizzati come indizi di un puzzle tanto misterioso quanto inquietante! 
Continua a leggere “Recensione Il mistero della pittrice ribelle di Chiara Montani – Garzanti”

Recensione Dietro la maschera ovvero Il potere di una donna di Louisa May Alcott – Caravaggio Editore

Sono già uno schiavo. Come ci riuscite? Non ho mai obbedito a nessuna donna prima d’ora. Jean, credo che voi siate una strega. La Scozia è la casa di starne, misteriose creature, che assumono forme adorabili per tormentare povere anime deboli.
Siete una di quelle belle imbroglione?

23db4eed-e67b-42a0-8d2d-44a4943f0b85

“Dietro la maschera ovvero Il potere di una donna” è un’opera meno conosciuta di Louisa May Alcott, pubblicata in Italia nella collana “I Classici ritrovati” da Caravaggio Editore che ringrazio per la fiducia accordatami.
Il volume è a cura di Rosangela Amato che lo ha tradotto per noi e ha arricchito il libro con una bella e utile introduzione.
“Dietro la maschera ovvero Il potere di una donna” fu pubblicato insieme ad una serie di Thriller con lo pseudonimo A.M. Bernard  non mi stupisce affatto che la Alcott abbia dato alle stampe sotto mentite spoglie una storia del genere, così diversa e per alcuni aspetti “trasgressiva” rispetto alle atmosfere di “Piccole donne”.
Ambientato in Inghilterra in epoca vittoriana, ha come protagonista Jean Muir, una donna senza scrupoli, disposta a tutto pur di affermare se stessa.
La donna riesce a farsi assumere come istitutrice in una famiglia benestante e il suo arrivo produce fin da subito un certo scompiglio nella famiglia Coventry.
Mentre tutti rimangono ammaliati dal suo fascino incantatore, il figlio maggiore Gerald sembra diffidente e sospettoso nei suoi confronti e anche sua cugina Lucia non vede Jean di buon occhio.
Nonostante i suoi detrattori, Jean, come un ragno velenoso, inizia a tessere la sua ragnatela nella quale Gerald sarà il primo a cadere inesorabilmente!

Forza, il sipario è calato, quindi posso essere me stessa per qualche ora, ammesso che le attrici siano mai sé stesse.

Continua a leggere “Recensione Dietro la maschera ovvero Il potere di una donna di Louisa May Alcott – Caravaggio Editore”

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito